migliori rulli bici

Migliori rulli bici per MTB e bici da corsa

I rulli per bici da corsa e mtb sono uno strumento ottimo per quelle giornate in cui, per un motivo o per un altro, non è possibile uscire fuori su strada.

In commercio ne esistono con varie caratteristiche e prezzi, dai rulli per bici interattivi a quelli con simulatore o liberi. Abbiamo raccolto i migliori trainer indoor e li abbiamo recensiti di seguito per aiutarvi a scegliere quello più adatto a voi.

Migliori rulli da bici del 2022

Rulli ciclismoPrezzoTipologiaPotenza

Tacx Neo T2 Smart

Scopri
Direct Drive, Smart 2.200W

Elite Novo Force

Scopri
Wheel-On 690W

Elite Suito-T

Scopri
Direct Drive, Smart 1.900W

Elite Arion

Scopri
Rulli liberi 280W

Elite Direto XR-T

Scopri
Direct Drive, Smart 3.600W

Elite Qubo Fluid

Scopri
Wheel-On 1200W

Migliori rulli bici e mtb: Opinioni e guida all'acquisto

Nei prossimi paragrafi vi forniamo tutte le informazioni sui migliori rulli da bici, le caratteristiche tecniche e perché sceglierli. Potete cliccare sui prodotti nella lista di seguito per accedere a ciascuna recensione.

  1. Tacx Neo T2 (miglior rullo Direct Drive premium)
  2. Elite Novo Force (miglior rullo Wheel-on per principianti)
  3. Elite Suito-T (miglior rullo smart economico)
  4. Elite Arion (migliori rulli liberi)
  5. Elite Direto XR-T (miglior rullo Direct Drive potente)
  6. Elite Qubo Fluid (miglior rullo Wheel-on silenzioso)

Se state cercando il miglior rullo Direct Drive in commercio, non andate oltre. Se però state cercando il miglior rullo Direct Drive economico, continuate con la lettura, perché il Tacx Neo 2T Smart richiede un esborso notevole.

Tuttavia, la precisione, la fluidità di pedalata e il comfort di questo rullo per bici non hanno davvero eguali. La sensazione che si prova in sella alla propria bici agganciata a questo rullo è super realistica, grazie all’oscillazione incorporata e al volano elettromagnetico in grado di simulare molto bene la strada, in particolar modo salite e discese. Il realismo della pedalata è sicuramente la miglior qualità di Tacx Neo 2T Smart.

Entrando nei dettagli tecnici, questo rullo per bici ha un impressionante volano fino a 125 kg, il più grande dei trainer attualmente sul mercato. Sicuramente è tra i rulli bici più silenziosi: i Direct Drive sono la tipologia migliore da questo punto di vista, e il Neo 2T vi farà ascoltare solamente il suono della trasmissione e il debole ronzio dovuto alle ventole interne. Inoltre, è pieghevole e può essere riposto facilmente.

Per quanto riguarda la connettività, Neo 2T è compatibile con protocolli ANT+, FE-C, ANT+ Power, Bluetooth Smart Trainer Control e Bluetooth Smart Power. È dunque compatibile con tutte le principali app per il ciclismo indoor: Zwift, TrainerRoad, Rouvy, Road Grand Tours, SufferFest e Kinomap, tra le tante. C’è anche la possibilità di caricare tracce di allenamenti reali effettuati in esterno, in modo che il sistema simuli salite e discese in base all’altimetria registrata.

Riguardo la potenza, il Tacx Neo 2T raggiunge un massimo di 2.200W di resistenza ed ha una precisione nella misurazione dei dati inferiore al +/-1%. Un aspetto che ci è piaciuto è che può funzionare sia con che senza cavo di alimentazione (incluso).

Venendo agli aspetti meno positivi, dovrete calcolare un’ulteriore spesa per la cassetta Pignoni e per gli strumenti per installarla, come ad esempio una chiave dinamometrica. L’adattatore per le cassette è invece fornito con il rullo da bici.

Tacx offre anche un’app mobile per questo trainer, che è utile per impostare il vostro peso corretto e ottenere una simulazione ancora più realistica, anche quando passerete a software di terze parti come Zwift. 

Senza dubbio si tratta di uno dei rulli bici migliori nella categoria Direct Drive. Se cercate una replica fedele della pedalata su strada, e se potete affrontare l’investimento, ne vale la pena. Non ci sentiamo di consigliarlo, invece, a chi già possiede il modello Neo 1, visto che le differenze non sono tanto grandi da giustificare la spesa.

PUNTI FORTI

  • Replica fedelmente la strada e le vibrazioni
  • Super silenzioso
  • Misurazioni precise
  • Compatibile con le app per il ciclismo indoor
  • Funziona anche senza alimentazione
  • App Tacx disponibile

PUNTI DEBOLI

  • Cassetta pignoni ed attrezzi non inclusi
  • Molto costoso
Capacità di carico:125 kg
Resistenza:Magnetica
Bici:Mountain bike, bici da corsa
Peso articolo: 24,9 kg
Pieghevole: Sì
Dimensioni: 69 x 50 x 26 cm
Pendenza massima:25%
Potenza: 2.200W

Il rullo da bici Elite Novo Force è perfetto per i principianti e per coloro che cercano un modello entry level ad un prezzo accessibile. La sua miglior caratteristica è di essere molto solido ed affidabile, ma non è un rullo da bici smart; ciò vuol dire che non potrete utilizzarlo con le app per ciclismo a meno di non utilizzare un misuratore di potenza o un sensore di cadenza, come ad esempio l’Elite Misuro B.

Appartiene alla categoria dei rulli da bici Wheel-on, che hanno il vantaggio di non dover rimuovere la ruota posteriore come succede per i modelli Direct Drive, ma hanno lo svantaggio di essere molto più rumorosi di questi ultimi. Tuttavia, l’Elite Novo Force riesce ad ovviare bene a questo problema grazie al rullino realizzato in elastogel, che è piuttosto silenzioso a contatto con il copertone. 

Potrete usarlo tranquillamente anche se abitate in un condominio, anche se vale sempre la regola di utilizzare copertoni lisci per ridurre il rumore al minimo (se la vostra mtb ha copertoni tassellati, valutate l’acquisto di un ricambio). Inoltre, il rullino in elastogel è progettato per ridurre al minimo l’usura dei copertoni da allenamento, che vi dureranno più a lungo.

Riguardo la dimensione delle ruote, Elite Novo Force si adatta a tutte quelle con diametro da 24” a 29”. Altre specifiche tecniche includono il bloccaggio Fast Fixing della ruota, che aggancia la bicicletta con un’unica rapida operazione. In sella la sensazione di stabilità è ottima, anche se manca il supporto per la ruota anteriore. Se non amate la sensazione di pedalare con la ruota posteriore sollevata trovandovi “in discesa” dovrete acquistare la pedana separatamente.

Ottima anche la possibilità di regolare la resistenza su ben 8 livelli, azionabili da un comando remoto che si può installare sul manubrio della bici o mountain bike. Tenete a mente che se avete una mountain bike con perno passante questo rullo non è compatibile e dovrete acquistare un adattatore separatamente.

La resistenza massima arriva a 690W, che non è moltissimo, ma è sufficiente se non volete fare sprint o sessioni ad alta potenza. Per quanto riguarda il feeling, il rullo da bici Novo Force offre una sensazione molto naturale e realistica, riducendo al minimo le vibrazioni.

In conclusione, è l’ideale per chi cerca un prodotto solido e durevole, ma senza troppe pretese, o per chi non ha interesse ad effettuare misurazioni precise. Per chi ha vicini con orecchie molto sensibili al rumore, invece, tendiamo a sconsigliarlo: è pur sempre un rullo abbastanza silenzioso, ma non al livello dei modelli a trasmissione diretta.

PUNTI FORTI

  • Rapporto qualità prezzo
  • Molto solido
  • Sistema di fissaggio rapido
  • Rullino in elastogel che riduce l’usura dei copertoni
  • 8 livelli di resistenza
  • Pieghevole
  • Facile da montare

PUNTI DEBOLI

  • Un po’ rumoroso
  • Manca un rialzo per la ruota anteriore
  • Non è interattivo
Resistenza:Magnetica
Bici: Mtb, bici da corsa con ruote aventi diametro da 24” a 29”
Peso articolo:9,86 kg
Pieghevole: Sì
 Dimensioni:59 x 22.4 x 58.8 cm
 Potenza:690W

Se volete acquistare un rullo a trasmissione diretta ma senza spendere la cifra richiesta per il Tacx Neo 2T Smart, il Suito-T di Elite è un’ottima alternativa. Guardiamo un po’ di caratteristiche tecniche: la simulazione massima di pendenza arriva al 15%, mentre la potenza massima è di ben 1900W a 40 km/h, quindi piuttosto notevole se confrontata con i 2200W del Neo 2T. Insomma, è uno dei migliori rulli smart economici per gli sprint.

Dove è leggermente più carente rispetto al Tacx è nella precisione di misurazione dei dati, stimata al +/-2,5%. Tuttavia, il Suito-T può anche utilizzare un misuratore già in uso sulla bici grazie alla funzione Power Meter Link. Un altro aspetto interessante è l’abbonamento gratuito a Zwift per un mese e 12 mesi di abbonamento per My E-training. La connettività è di tipo ANT+, FE-C e Bluetooth, e può dunque funzionare con tutte le app per il ciclismo indoor.

Al momento di salire in sella Elite Suito-T si è rivelato potente, silenzioso e solido, ma soprattutto in grado di fornire un’esperienza di pedalata altamente realistica. La base d’appoggio è ampia e le gambe si bloccano automaticamente quando sono aperte, garantendo un’ottima stabilità durante gli allenamenti.

L’installazione e la configurazione sono piuttosto semplici. Inoltre, il Suito-T arriverà a casa vostra completamente assemblato, semplificandovi il lavoro. Tra gli svantaggi, va detto che la cassetta Pignoni non è inclusa e andrà acquistata a parte. Ci sembra comunque un dettaglio di poco conto, considerato il prezzo più basso rispetto ad altri trainer simili. 

PUNTI FORTI

  • Molto potente
  • Ottima stabilità
  • Arriva completamente assemblato
  • Comodi per chi ha la pianta larga
  • 15% di pendenza
  • Varie opzioni di connettività
  • Un mese di abbonamento a Zwift e 12 mesi di abbonamento a My E-training inclusi

PUNTI DEBOLI

  • Cassetta pignoni da acquistare a parte
Resistenza:Magnetica
Bici:Mtb, bici da corsa
Peso articolo:14,5 kg
Pieghevole:
Dimensioni:‎76 x 56 x 49.5 cm
Pendenza massima:15%
Potenza:1900W

Passiamo ad una categoria completamente diversa dai rulli Direct Drive e Wheel-on: i rulli liberi, dove si pedala direttamente sui cilindri che fanno scorrere le ruote della bici. Se cercate qualcosa per far correre le gambe durante la stagione invernale, l’Elite Arion è un’ottima scelta dal prezzo sostenibile.

La forma parabolica dei rulli (85 mm al centro e 100 mm ai lati) aiuta a mantenere le ruote al centro del trainer e a tenersi in equilibrio. Questa è una caratteristica importante soprattutto per chi si approccia ai rulli liberi per bici per la prima volta, visto il timore che spesso accompagna l’esperienza.

Va da sé che questa tipologia di trainer non è la più silenziosa in assoluto a causa del contatto della plastica con le ruote, ma i rulli perfettamente lisci dovrebbero contenere il problema, se utilizzate copertoni non tassellati, naturalmente. La struttura di Elite Arion è pieghevole ed è dunque ottimo anche per chi ha poco spazio.

Compatibile con bici da corsa e mountain bike, la parte anteriore di Elite Arion è regolabile in 10 diverse posizioni per consentire un’elevata compatibilità con la maggior parte dei telai.

Ad un prima occhiata, questi rulli liberi sembrano abbastanza leggeri, ma durante l’allenamento si rivelano solidi e stabili. Per ridurre al minimo il rumore, andrebbero preferibilmente appoggiati sopra un tappetino da allenamento. La connettività non è naturalmente presente, ma utilizzando il sensore Misuro B+ di Elite è possibile renderlo compatibile con My E-Training (è incluso 1 mese di abbonamento gratuito).

In conclusione, lo consigliamo soprattutto a chi cerca qualcosa di valido per il riscaldamento o per far girare le gambe quando non si può uscire su strada. Inoltre, è un’ottima scelta per chi trova l’allenamento indoor “noioso”; i rulli liberi infatti, vi costringeranno a mantenere alta l’attenzione per non perdere l’equilibrio. Se preso per lavori di potenziamento, tuttavia non si rivela adeguato e allo scopo consigliamo modelli Wheel-on o Direct Drive.

PUNTI FORTI

  • Prezzo economico
  • Pieghevoli
  • Forma dei rulli parabolica
  • Struttura molto solida
  • Compatibile con la maggior parte dei telai

PUNTI DEBOLI

  • Come tutti i rulli liberi, richiede un po’ di pratica
Resistenza:Libera
Bici:Mtb, bici da corsa
Pieghevole: Sì
Dimensioni:‎69 x 38 x 30,5 cm
Potenza: 280W

Il Direto XR-T ha molto da offrire, a partire dalle rapide modifiche alla resistenza che permettono grande fluidità negli sprint e negli sforzi intensi. Si tratta di un trainer turbo nella fascia economica, ma che si mantiene comunque molto performante.

La prima caratteristica che colpisce è la resistenza massima, che arriva ad un valore impressionante di 3.600W. Tuttavia bisogna credere ad Elite sulla paura, perché anche i migliori velocisti dilettanti su pista non superano i 2.000W. Ciò che lo rende un’ottima alternativa economica al Neo 2T è la pendenza massima, che arriva al 24% (contro il 25% del modelo Tacx).

La precisione nella misurazione dichiarata è dello +/- 1,5%. Sulla carta dunque, Elite Direto XR-T è molto simile ai trainer di fascia alta, tra cui la nostra prima scelta, il Tacx Neo 2T. A giustificare la differenza di prezzo è la fluidità di pedalata e la sensazione alla guida. Il realismo non è all’altezza dei modelli di fascia alta, ma è comunque buono. La sensazione di pedalata è in un certo senso molto più lineare, e non è detto che sia uno svantaggio per tutti gli utenti.

Ripiegare il Direto è un’operazione abbastanza veloce e grazie al suo design e è relativamente facile da riporre, tuttavia l’ingombro è un po’ superiore rispetto ad altri turbo trainer. Il Direto XR-T è compatibile con la maggior parte dei telai per bici, in particolare quelli con sgancio rapido 130-135 x 5 mm o perno passante 142 x 12 mm. Tuttavia, la cassetta Pignoni non è inclusa.

Riguardo la connettività, l’XR-T comunica in modalità wireless tramite ANT+ e Bluetooth. In generale, l’Elite Direto XR-T è un discreto trainer turbo, con letture di potenza sufficientemente coerenti, regolazioni rapide ai gradienti virtuali e una buona sensazione durante gli sprint e gli sforzi duri. Il suo principale difetto è che impiega molto tempo a registrare zero Watt quando si smette di pedalare, ma a parte questo, fa il suo dovere ed è uno dei modelli più amati dai ciclisti.

PUNTI FORTI

  • Setup semplice
  • Misurazione abbastanza accurata
  • Funzione analisi di pedalata
  • Silenzioso
  • Grande fluidità negli sprint
  • Molto potente
  • Connettività ANT+ e Bluetooth

PUNTI DEBOLI

  • La misurazione impiega molto tempo a scendere a 0 Watt quanto si smette di pedalare
Resistenza:Magnetica
 Bici:Mtb e bici da corsa
Pieghevole: Sì
Pendenza massima: 24%
Potenza: 3.600W

Elite Qubo Fluid è un rullo Wheel-on molto silenzioso e con una resistenza 100% fluida grazie al volano completamente immerso nell’olio. Per questa sua caratteristica permette di raggiungere elevati livelli di resistenza anche a basse velocità. La pressione viene impostata automaticamente in base al peso del ciclista e non è richiesta alcuna calibrazione.

Vediamo alcune caratteristiche tecniche: il sistema esclusivo a compasso fa sì che il telaio si muova simulando abbastanza fedelmente il comportamento della bici su strada, mentre il rullino in elastogel con diametro maggiorato di 45mm rende questo rullo da bici più silenzioso della maggior parte dei suoi colleghi Wheel-on.

Uno dei punti di forza di questo trainer è che può essere installato molto rapidamente, con qualsiasi tipo di bici, senza bisogno di attrezzi particolari. Inoltre, il Qubo Fluid è piuttosto stabile e la gomma anteriore non farà sentire alcun movimento.

Riguardo la resistenza, questa aumenta all’aumentare della velocità di pedalata. E quando avrete finito il vostro allenamento potrete piegarlo e riporlo facilmente. Non si tratta di un rullo interattivo, ma può diventarlo grazie alla compatibilità con i sensori smart ANT e Bluetooth. Potrete così utilizzarlo con le app per ciclismo, tra cui My E-training di Elite.

Chi dovrebbe acquistare l’Elite Qubo Fluid? Questo rullo per bici è perfetto per coloro che cercano un trainer davvero veloce da settare, con una resistenza molto fluida e molto silenzioso.

 

PUNTI FORTI

  • Sistema Fast Fixing per agganciare la bici velocemente
  • 100% più potente dei rulli fluidi tradizionali
  • Il sistema a compasso simula l’andamento della bici su strada
  • Buona silenziosità
  • Pieghevole
  • Funziona senza alimentazione

PUNTI DEBOLI

Manca un supporto per la ruota anteriore

Resistenza:Fluida
Bici:Mtb, bici da corsa, anche in carbonio con mozzi da 130-135 x 5 mm con bloccaggio rapido
Peso articolo:11,93 kg
Pieghevole:
Dimensioni:‎‎57.91 x 21.08 x 67.82 cm
Peso massimo sopportato:90 kg
Potenza:1200W

Rulli bici migliori per mtb e bici da corsa: guida all'acquisto

Abbiamo visto quali sono i rulli bici migliori da acquistare, alcuni con caratteristiche molto diverse tra loro, ma come fare a scegliere quello che fa al caso proprio?

In questa sezione cerchiamo di rispondere alla domanda soprattutto dal punto di vista di chi si approccia al ciclismo indoor per la prima volta, ma anche chi utilizza già i rulli per bici potrà trovare spunti interessanti. In particolare, occorre considerare:

  • Tipologia di rulli per bici
  • Resistenza
  • Misurazione dei dati
  • Compatibilità della bici
  • Rumorosità
  • Connettività
  • Tipo di allenamento che si vuole svolgere
  • Prezzo

Esistono tre tipologie principali di rulli per bici mtb e da corsa: Direct Drive, Wheel-on e rulli liberi.

  1. Rulli Direct Drive: talvolta chiamati anche Wheel-off, sono quei trainer dove è necessario smontare la ruota posteriore della bici per agganciarla al trainer. Sono solitamente molto più costosi dei Wheel-on, ed il motivo è che offrono una sensazione di guida molto più realistica e una grandissima silenziosità. Inoltre, la maggior parte dei direct drive sono anche smart, ovvero controllano e variare la resistenza in base alle informazioni trasmesse dalle app per ciclismo.
  2. Rulli Wheel-on: a differenza dei rulli Direct Drive, questa tipologia non richiede di rimuovere la ruota posteriore. Sono sicuramente più economici e rappresentano una scelta migliore per chi ha un budget limitato. Lo svantaggio è che non sono neanche lontanamente silenziosi come la prima categoria, perché qui la ruota posteriore scorre continuamente a contatto con un rullino. Possono diventare smart se associati con dei sensori.
  3. Rulli liberi: si tratta della categoria più semplice, ovvero dei veri e propri cilindri su cui salire in sella e pedalare per far girare le ruote. Il vantaggio è che vanno bene per qualsiasi tipo di bici e mountain bike, ma non offrono resistenza e richiedono grande concentrazione durante l’uso.

Resistenza

La resistenza dei rulli può essere di varie tipologie: magnetica, elettromagnetica o fluida. La resistenza magnetica permette di impostare l’intensità manualmente ed è solitamente abbastanza silenziosa. A differenza della resistenza fluida, c’è un tetto massimo che può raggiungere. I trainer di questo tipo sono solitamente più economici di quelli a resistenza fluida.

La resistenza elettromagnetica viene gestita dalle app di ciclismo, che la variano in base al percorso. Ad esempio, questa aumenterà se state percorrendo una salita. I trainer con questa tipologia di resistenza richiedono alimentazione continua e sono un po’ più costosi di quelli a resistenza magnetica.

Infine, la resistenza fluida è quella più costosa, perché in grado di garantire la sensazione di realismo maggiore. Non esiste, virtualmente, una resistenza massima, perché questa varia all’aumentare della cadenza. I trainer di questo tipo sono anche i più silenziosi in assoluto.

Misurazione dei dati

Se volete misurare i vostri progressi con l’allenamento casalingo avrete bisogno di un rullo bici smart, o almeno di un modello che consenta la misurazione associandolo a speciali sensori.

Tuttavia, la misurazione dei dati non è esente da imprecisioni: alcuni modelli sono più precisi di altri, e di solito sono anche i più costosi. I rulli bici migliori per mtb e bici da corsa hanno una precisione tra il ±1% e il ±2%.

Compatibilità della bici

Alcuni trainer sono compatibili solamente con ruote di un certo diametro, oppure potrebbero essere richiesti degli attrezzi aggiuntivi non inclusi. Di solito queste informazioni sono sempre contenute nelle specifiche tecniche.

Rumorosità

Se pensate di acquistare un rullo da bici per utilizzarlo in appartamento, la rumorosità è sicuramente un aspetto da non trascurare.

Un trainer rumoroso può creare molti problemi, e non solo con i vicini. Se la vostra tolleranza al rumore è minima, o se volete guardare un film senza distrazioni mentre pedalate, dovreste scegliere un rullo Direct Drive, che sono tra i più silenziosi.

Se invece avete un budget più contenuto, optate per un modello Wheel-on tra quelli considerati più silenziosi, come l’Elite Qubo Fluid. Alcuni accorgimenti aiutano a ridurre i decibel, come l’utilizzo di un tappetino da allenamento o l’uso di copertoni lisci.

Connettività

Se volete utilizzare applicazioni per il ciclismo come Zwift, SufferFest o TrainerRoad, avrete bisogno di un rullo da bici smart, con connettività ANT+, Bluetooth o simili, per far gestire alle app la resistenza. Questa tipologia di trainer sono anche chiamati rulli per bici interattivi.

Tipo di allenamento

L’ultima domanda da porsi, ma una delle più importanti, è: perché sto acquistando un rullo per bici? Se volete fare sprint o allenare la potenza anche durante la stagione invernale o nelle giornate piovose, avrete bisogno di un trainer con una buona resistenza e in grado di simulare una pendenza almeno del 15%.

La scelta di un rullo per bici con simulatore o meno, invece, è più che altro personale. Se pensate che pedalare senza stimoli esterni sia troppo noioso, avere un’app che simula un percorso reale e che vi permette di gareggiare virtualmente con altri ciclisti potrebbe essere la soluzione.

Prezzo

I rulli per mtb e bici da corsa top di gamma possono essere davvero molto costosi ed è legittimo chiedersi se valga o meno la pena spendere tali cifre. La differenza più grande in termini di prezzo la fanno le caratteristiche tecniche e soprattutto il fatto che un rullo sia smart o meno.

Chi dovrebbe acquistare un rullo smart? sicuramente chi intende allenarsi in casa almeno un paio di volte la settimana. In questo caso, la possibilità di utilizzare un simulatore e un’app di allenamento migliorano la qualità degli allenamenti e impediscono di annoiarsi.

Chi vuole allenarsi sporadicamente, o tirare fuori i rulli solo quando c’è maltempo potrà anche scegliere un modello non smart. In tutti gli altri casi, ha senso spendere un po’ di più per avere un prodotto più versatile.

Rulli Direct Drive

  • Più costosi
  • Molto potenti
  • Non sono pieghevoli
  • Nessuna usura dello pneumatico posteriore
  • Molto silenziosi
  • Disponibili in modalità smart

Rulli Wheel-on

  • Opzione più economica
  • Watt massimi generalmente non superiori a 800
  • Occupano meno spazio
  • Usurano lo pneumatico posteriore
  • Rumorosi
  • Disponibili in modalità smart

Conclusioni

Giunti a questo punto, avete tutte le informazioni necessarie per scegliere il miglior rullo per mtb e bici da corsa in base alle vostre esigenze. 

È anche importante ricordare che a fare la differenza non sono solamente le caratteristiche tecniche, ma anche le preferenze individuali. Nonostante sia importantissimo informarsi per fare una scelta consapevole, spesso si capisce cosa si vuole solo dopo aver effettivamente provato un rullo per bici in azione. E non è detto che il trainer amato dalla maggior parte dei ciclisti sia quello che adorerete anche voi.

Sappiamo bene che acquistare il primo rullo per ciclismo indoor per chi è alle prime armi (e non solo) è una sfida che intimidisce non poco: con questo articolo speriamo di avervi aiutati a scegliere un ottimo compagno di viaggio che si adatterà a lungo ai vostri gusti e alla vostra bicicletta!

FAQs

1. Quali sono i rulli per bici migliori?
Queste sono i migliori rulli per bici per categoria:

Direct Drive:

    1. Tacx Neo T2 (miglior rullo Direct Drive premium)
    2. Elite Suito-T (miglior rullo smart economico)
    3. Elite Direto XR-T (miglior rullo Direct Drive potente)

Wheel On

    1. Elite Qubo Fluid (miglior rullo Wheel-on silenzioso)
    2. Elite Novo Force (miglior rullo Wheel-on per principianti)

2. Quali sono i rulli da bici più silenziosi?
Uno dei rulli da bici più silenziosi è l’Elite Qubo Fluid, grazie alla resistenza completamente fluida e al volano immerso nell’oli

3. Quali sono i migliori rulli bici smart?
Uno dei migliori rulli per bici smart è il Tacx Neo T2, grazie all’estrema precisione nella rilevazione dei dati e alla connettività, che permette di interagire con le principali app di ciclismo indoor.

4. Quali tipologie di rulli per bici da corsa e mtb esistono?
Sono tre le tipologie principali di rulli per bici: i Direct Drive, i Wheel-on e i rulli liberi. Inoltre, i rulli possono anche essere smart per collegarsi alle principali app per ciclismo.

5. Quali sono le differenze tra rulli Direct Drive e Wheel-on?
I rulli per bici Direct Drive sono generalmente più potenti e hanno un prezzo superiore. I migliori Wheel-on consentono un buon allenamento, anche se potrebbero non essere adatti ai ciclisti più esigenti. Una delle differenze tra Direct Drive e Wheel-on più importante è anche il sistema di aggancio della ruota posteriore: i Direct Drive impongono di smontare la ruota, mentre nei Wheel-on lo pneumatico appoggia direttamente sul rullo (aspetto che causa però maggiore usura del copertone e maggior rumore).

%%footer%%